appuntamenti, dallaterraalcielo

Astronomia e solidarietà: AstroMirasole per AVSI e i bambini dell’Iraq

Circa 300 persone hanno partecipato a “Guarda che Luna!”, evento benefico a favore di AVSI

I quasi 4000 euro raccolti per sostenere AVSI, Ong impegnata dal 1972 in progetti di cooperazione allo sviluppo e aiuto umanitario, nella ricostruzione della scuola di Qaraqosh, villaggio cristiano iracheno devastato dall’ISIS, danno un’idea solo esteriore della splendida serata durante cui si è accumulata la ragguardevole somma.

Conferenza Astronomia Mirasole

“Guarda che Luna!”, questo il titolo dell’evento benefico tenutosi a Mirasole sabato 22 settembre, ha letteralmente estasiato i 300 partecipanti, sollecitati, attraverso un percorso articolantesi sui concetti di immagine e visione, a riscattare l’azione del guardare, troppo spesso ridotta a prassi routinaria. L’azione che avvia all’estasi, all’uscita di sé, consentendo d’entrare in comunione con la bellezza dell’Universo, alieno dalle umane frontiere e divisioni, a tutti i viventi dimora comune, di fronte al cui mistero la barbarie distruttrice del terrorismo e dell’intolleranza impallidiscono e denunciano la propria assurdità. Ad aprire la manifestazione, organizzata da AVSI in sinergia con Progetto Mirasole, Progetto Arca e Associazione Astronomica Mirasole, è stata una conferenza volta a raffrontare l’occhio, inteso come contemplazione estetica e conoscitiva, dell’astronomo e dell’artista. Hanno approfondito le loro figure, distinte ma affini, due relatori di rilievo, ovvero Fabio Peri, astrofisico e Conservatore al Civico Planetario “U. Hoepli” di Milano, e la Prof.ssa Grazia Maria Massone, docente di Storia dell’Arte all’Università Cattolica del Sacro Cuore. In seguito si sono svolti tre “esercizi di sguardo”: una visita del complesso abbaziale guidata da giovani studiosi della Cattolica, abilissimi nell’illustrare le sue peculiarità architettoniche e decifrare per il pubblico le simbologie iconologiche promananti dalla concezione cristiano-medievale del cosmo; una performance del pittore Francesco Zavatta, che ha mostrato il farsi concreto del gesto artistico, l’abisso generatore della creazione; l’osservazione telescopica a cura del personale di AstroMirasole, emozionante e apprezzata nonostante la foschia che velava leggermente la Luna, senza però celarne la morfologia. Meraviglia e bellezza. Nel segno della solidarietà.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...